Le Grotte di Ercole
TANGERI

Le Grotte di Ercole

A Tangeri la mitologia è di casa. E si respira soprattutto alle grotte di Ercole.

Secondo la mitologia greca, qui l’eroe Eracle (meglio noto con il nome romano di Ercole) si riposò dopo aver separato l’Africa dall’Europa e vi trascorse la notte, meditando su come compiere l’ultima delle “fatiche” ordinategli dall’Olimpo: raccogliere le mele d’oro nel Giardino delle Esperidi, situato secondo la leggenda non lontano da lì, presso il sito archeologico di Lixus a Larache.

Le grotte si trovano sulla costa atlantica, a 5 chilometri dalla città in direzione sud. Abitate da oltre 7000 anni, sono incastonate tra le spiagge di Achakkar e di Sidi Kacem. Storicamente, già in epoca fenicia erano utilizzate come cave per l’estrazione di pietre da macina (non lontano ci sono le rovine di Cotta); ciò spiega il loro particolare aspetto a metà tra l’artificiale e il reale – caratteristica che ha ispirato molti artisti e architetti, tra cui Gaudí.

L’istantanea più rappresentativa di queste grotte è quella del loro sbocco sul mare, la cui conformazione ricorda, secondo alcuni, l’immagine capovolta della mappa dell’Africa. Altri, invece, vi ravvisano il profilo del mitico eroe greco.

Consiglio: Passeggia lungo le spiagge rocciose che orlano le grotte, un luogo ideale per un selfie grazie al contrasto creato dalle scogliere e dall’Oceano Atlantico.

VOLA A TANGERI A PARTIRE DA 31.47 €
Cerca voli
ALTRI LUOGHI DA SCOPRIRE
I posti più instagrammabili di Santorini
Santorini
I posti più instagrammabili di Santorini
Santorini, un'isola in continua evoluzione
Santorini
Santorini, un'isola in continua evoluzione
Dove andare al mare nei dintorni di Napoli
Napoli
Dove andare al mare nei dintorni di Napoli

ISPIRIAMO IL TUO PROSSIMO VIAGGIO?